Anche Cuneo sostiene la campagna "Ero Straniero".

La proposta dei Radicali portata in Consiglio il 4 settembre da Sturlese 




Il Consigliere Ugo Sturlese, durante il Consiglio comunale di questa sera, ha chiesto al Sindaco e all'Amministrazione comunale di aderire come sostenitori alla campagna "Ero straniero - L'umanità che fa bene": "La proposta arriva da Radicali Italiani - ha spiegato Sturlese - e anche la lista Cuneo per i beni comuni ha scelto di aderire."

La legge di iniziativa popolare dal titolo “Nuove norme per la promozione del regolare permesso di soggiorno e dell’inclusione sociale e lavorativa di cittadini stranieri non comunitari” si propone di superare la legge Bossi – Fini e cambiare le politiche sull’immigrazione puntando su inclusione e lavoro.

"Nel cuneese abbiamo raccolto circa 500 firme e oltre 20 associazioni di volontariato e del terzo settore e alcune formazioni politiche sostengono la campagna - ha concluso Sturlese - e credo che sarebbe importante se fosse sostenuta anche a livello locale."

La Consigliera Maria Luisa Risso della lista Civica Centro per Cuneo ha espresso il suo sostegno alla richiesta di Sturlese, come anche Simone Priolaper il PD, Tiziana Revelli per Cuneo Solidale Democratica e Maria Luisa Martello di Cuneo città d'Europa. Silvia Maria Cina del Movimento 5 stelle ha chiesto di approfondire il dibattito e ha proposto un momento formativo da condividere con i cittadini sui diversi punti della proposta.

Il Consigliere Giuseppe Lauria ha dichiarato: "Ci sono delle iniziative importanti e legittime, come questa, ma credo che all'interno di un Consiglio comunale questo tipo di dibattito dovrebbe essere accompagnato da una serie di dati per votare con consapevolezza."

Il Consigliere Nello Fierro: "Ringrazio anticipatamente i Consiglieri che voteranno questo ordine del giorno. Sul sito di Ero straniero ci sono le cifre, vi invito a guardarle."

Di altro parere la Consigliera Laura Peano della Lega Nord che si è detta contraria alla proposta. L'ordine del giorno è stato approvato con 24 voti favorevoli e 5 contrari.

Tratto da TargatoCN del 4 settembre 2017