Radicali contro l'amministrazione di Cuneo: "insensato bloccare la vita notturna di Cuneo"

Anche i Radicali cuneesi si schierano con il Partito democratico e con i gestori dei locali del capoluogo, contro l’amministrazione comunale che sta limitando e reprimendo la vita notturna di Cuneo.


Dichiarazione dei Radicali cuneesi: 

“È importante mediare tra le diverse esigenze dei cittadini, ma la soluzione non sono regole più restrittive e proibizioniste. Impedire che la musica animi le nostre vie nelle ore notturne, quando la legge lo consente, è sbagliato. Anche noi, come i democratici cuneesi, ricordiamo che tra pochi giorni avrà inizio "l'Illuminata”, e la parte musicale supererà decisamente i decibel delle casse dei locali. Norme più restrittive non hanno assolutamente senso… Anzi, serve una città più aperta e più viva anche di notte, di fondamentale importanza per accrescere le entrate economiche di Cuneo, ovviamente ascoltando anche le esigenze dei cuneesi. Servono regole più liberali ed aperte per una città che cambia e deve evolversi, adattandosi anche alle esigenze dei giovani e della società che cambia. All'amministrazione chiediamo di rinunciare a regole così illiberali, conservatrici e retrograde.”